Lunedì, 16 Luglio 2018

Incidente sull'A1, distruttura una giovane famiglia calabrese

ROMA. Distrutta un' intera famiglia in un incidente stradale che ha causato tre morti, avvenuto oggi sull'autostrada A1 nel tratto del frusinate tra Ceprano e Pontecorvo, in direzione Napoli. Le vittime sono infatti due giovani originari della Calabria e il loro bimbo di cinque mesi.


La famiglia e' di origine calabrese e stava tornando per le ferie, quando per cause ancora in corso di accertamento si e' scontrata con un altro veicolo. Consistenti i disagi per la circolazione e lunghe code fino a 3 o 4 chilometri. Sul luogo teatro dell'incidente hanno lavorato a lungo personale della Direzione 6° Tronco di Cassino, e sono intervenute poi le pattuglie della Polizia Stradale, i soccorsi meccanici e sanitari.
Le vittime dell'incidente sono l'avvocato Stanislao Acri, la moglie Daria Olivo, entrambi di 35 anni, e il loro figlio di 6 mesi, Pier Emilio, tutti di Rossano Calabro. Acri era conosciuto nella città ionica calabrese. Attivista del Movimento 5 Stelle, nel 2016 era stato candidato sindaco della città, non arrivando però al ballottaggio. La famiglia stava rientrando a Rossano dopo alcuni giorni trascorsi a Roma.