Martedì, 05 Dicembre 2017

Il "Progetto Gedeone" incontra i rappresentanti di Fqts 2020

A Lamezia Terme si è tenuta l’ultima lezione “Formazione Quadri Terzo Settore (FQTS)2020 Calabria” relativa al triennio didattico 2015-2017. All’interno dell’Oasi Bartolomea in via del progresso.
All’incontro era presente anche l’Associazione Comunità di Volontariato lametina SS. Pietro e Paolo con le due “nuove” leve del “Progetto Gedeone”: Roberta Gigliotti e Pasquale Guadagnuolo, vincitori del Piano Locale per il Lavoro (PLL) per l’area del lametino e del Reventino. I due giovani in formazione hanno avuto modo d’incontrare le diverse realtà operanti nel terzo settore, di conoscerne le storie, di rilevarne i bisogni. Tra gli obiettivi del loro progetto, infatti, c’è la creazione di rete tra enti locali al fine di avviare un’attività di marketing territoriale che possa valorizzare le risorse, umane ed ambientali, della nostra area.


All’Oasi Bartolomea erano presenti le organizzazioni di volontariato, di promozione sociale, le cooperative sociali e delle organizzazioni non profit regionali, provinciali di Crotone, Catanzaro, Vibo Valentia e della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Sono stati presentati i lavori di ricerca-azione realizzati dai partecipanti di FQTS 2020 in Calabria nel 2017 con la partecipazione del Dottore di ricerca in Teoria e Ricerca Sociale Eugenia Porro. In questa occasione, inoltre, attraverso gli interventi del Direttore dei lavori Mauro Giannelli, della responsabile di segreteria Patrizia Bertoni e del portavoce del Forum del Terzo Settore Calabria Giovanni Pensabene, è stato presentato il nuovo progetto di formazione FQTS 2020 relativo al triennio 2018-2020,
C’è bisogno di competenze specifiche nel mondo del terzo settore. La nascita di un personale qualificato che sia in grado di fare di più è l’obiettivo della FQTS (Formazione Quadri Terzo Settore) 2020, promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, Consulta del Volontariato presso il Forum, Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e reti di volontariato (ConVol), Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet) e sostenuto dalla Fondazione con il Sud.
Sono previsti 228 partecipanti delle regioni del Sud (circa 70 in Calabria), 200 partecipanti delle organizzazioni socie del Forum e del CSV, saranno 12 le linee di formazione che abbracceranno anche il settore della digitalizzazione. Come spiegato dai relatori, si tratta di un percorso pedagogico ambizioso che prevede l’incontro diretto tra le strutture formative e gli enti. Il percorso, infatti, non è rivolto ai singoli individui, bensì agli enti: per candidarsi, dovranno elaborare un progetto in cui le persone coinvolte saranno formate al fine di migliorare il progetto stesso.