Politica

LAMEZIA. In riferimento a quanto accaduto in aula fra tutto il centrosinistra e il sindaco, sostenuto dalla sua maggioranza di governo, non possiamo che prendere atto da un lato dell'azione strumentale del Centrosinistra che, mossi dalla loro logica giustizialista, hanno trovato il pretesto per uscire dall'aula evitando il confronto sul bilancio consuntivo 2016, dall'altro evidenziamo che è assolutamente fuori luogo la totale preclusione da parte della maggioranza, di non discutere dell'operazione Crisalide che, se si fosse affrontato il confronto posto dal consigliere Piccioni con la dovuta serietà e maturità, si poteva concordare un dibattito in consiglio in tempi celeri, e che poteva verificarsi comunque anche a conclusione della seduta odierna.

LAMEZIA. Con il passare delle ore le notizie sempre più dettagliate relative all’operazione denominata “Crisalide”, ci consegnano un quadro di desolante squallore lasciando attonita una città intera. Ogni strumento è stato ritenuto utile al solo fine di raggiungere il proprio bieco obiettivo.CRISALIDE

REGGIO CALBRIA. Il consigliere regionale Mario Magno (Forza Italia) è il nuovo vicepresidente della prima commissione consiliare “Affari Istituzionali, Affari generali e normativa elettorale”.

Anche se in ritardo un augurio di buon lavoro alla Presidente della commissione Pari Opportunità della Regione Calabria, Cinzia Nava, che ha mosso nel corso dell'insediamento ufficiale a Palazzo Campanella avvenuto tempo addietro gli stessi principi esposti dalla medesima commissione che da poco guido al comune di Lamezia: " uguaglianza dei diritti e delle pari opportunità fra uomo e donna.

“Garantire una razionale distribuzione del personale negli uffici giudiziari calabresi. Solo così è possibile rendere efficiente la collocazione dei 1000 lavoratori percettori in deroga o lavoratori disoccupati, i cosiddetti tirocinanti della giustizia,selezionati sulla base della manifestazione d’interesse indetta con il Decreto n.2285 del 9 marzo 2016”.

LAMEZIA. Ancora una volta, a ormai due giorni dall’operazione Crisalide, registriamo il silenzio assordante e incomprensibile del Sindaco Mascaro sui gravi risvolti politici emersi dall’operazione, che prospettano un pericoloso inquinamento del voto alle ultime elezioni comunali. Prendiamo atto delle dimissioni del vicepresidente del Consiglio Paladino, che potrà difendere la sua posizione di fronte agli organi competenti. Così come tutti i candidati e le persone coinvolte.

LAMEZIA. Si è dimesso dall’incarico di consigliere comunale Giuseppe Paladino, raggiunto da un avviso di garanzia nell’ambito dell’operazione Crisalide che ha visto finire in manette le nuove leve della cosca di ‘ndrangheta Cerra-Torcasio –Gualtieri. Paladino che ricopriva anche la carica di vicepresidente del consiglio comunale ha dato comunicazione di dimissioni irrevocabili.

Pagina 1 di 199