Salute e benessere

Era stata chiamata la “guerra del grano” nel sud e “la guerra del riso” nel nord, (anche se in Calabria nella piana della sibaritide, ci sono circa 600 ettari coltivati a riso) l’iniziativa incessante che la Coldiretti aveva sviluppato a livello nazionale e anche territoriale.

CATANZARO. Grazie alla sensibilità ed attenzione prestata dall’On.le Arturo Bova sul problema dell’inquinamento marino e su iniziativa dello stesso, l’Associazione “Caduceo” ed il Presidente del CNA Balneatori, quali componenti del Comitato “Mare Pulito”, nonché i Sindaci dell’area tirrenica centrale hanno incontrato la task force istituita dalla Regione Calabria, Dipartimento Lavori Pubblici, alla presenza del Direttore Generale, ing. Domenico Pallaria.

I Consorzi di Tutela di 11 (su 17) prodotti Dop/Igp calabresi dicono un secco e chiaro no all’accordo CETA UE- Canada. Si va dalla Cipolla Rossa di Tropea, al limone di Rocca Imperiale, i quattro salumi Dop (Soppressata, Pancetta, Salsiccia, Capocollo); ed ancora i fichi di Cosenza, la liquirizia di Calabria, l’olio di Calabria, Patate della sila, Pecorino Crotonese e i vini Dop Terre di Cosenza.

LAMEZIA. I piatti contro lo spreco alimentare. Parte dalla Calabria, e in particolare da Lamezia Terme, il progetto che coinvolgerà tutta la penisola, nella battaglia contro lo spreco alimentare. L'iniziativa è stata ideata e promossa dal Soroptimist club di Lamezia Terme e dalla Condotta Slow Food lametina che, consolidando l'alleanza contro ogni forma di spreco, hanno messo a punto questo nuovo progetto che verrà promosso in tutte le regione d'Italia.IMG 4854

CATANZARO. Alla convocazione della IV Commissione regionale Ambiente, la D.ssa Anna Mancini, nella qualità di presidente dell’associazione “Caduceo” e componente il comitato “Mare pulito” ha affrontato la problematica dell’inquinamento marino, esponendo, in primis, tutte le iniziative intraprese a tutela dei Balneatori CNA, presenti nell’area tirrenica centrale, sino alla data di detta convocazione e, quindi, le attivazioni che verranno poste in essere, stante la perdurante criticità che il problema tutt’oggi registra.

CATANZARO LIDO. Si sono ritrovati in circa trecento, con i bimbi accanto o in passeggino, ieri sera sul lungomare di Catanzaro lido per chiedere libertà di scelta in un tema delicato e complesso come quello dei vaccini. E per protestare contro il ddl di conversione del decreto legge Lorenzin che obbliga a dodici vaccini i bambini tra 0 e 16 anni, pena l’esclusione dagli asili e dalle scuole materne, multe fino a 7.500 euro ai genitori fino all’apertura di un procedimento al tribunale dei minori. Misure considerate insostenibili e ingiuste da un popolo di famiglie e cittadini che da settimane sta protestando in tutta Italia con manifestazioni di piazza e sit-in.IMG 3530 Copia

LAMEZIA. Si è tenuto nella sede dell’associazione “Il girasole” l’evento “Drumming Together” ovvero suoniamo le percussioni insieme. L’evento è stato promosso dalla rete AWARE nata in corrispondenza di un progetto sostenuto dalla Fondazione con il Sud e costituita dalle associazioniNeomera, Il Girasole, New Day, Comunità S.S. Pietro e Paolo eVo.La. Volontari Lametini con l’obiettivo di svolgere attività terapeutiche e ludico-ricreative per i ragazzi con disabilità delle associazioni partecipanti. 

Pagina 1 di 57