Salute e benessere

CATANZARO. E' di 296 euro la tassa annuale nel 2017 sui rifiuti urbani in Calabria in linea con i 300 di media nazionale e senza variazioni rispetto al 2016. Ma le differenze fra i capoluoghi di provincia sono notevoli: dai 459 euro di Reggio Calabria, nella top ten delle città più care, ai 173 di Vibo Valentia, che rientra invece fra i dieci capoluoghi più economici.

Di fronte all’ennesima disfatta della Sanità calabrese non si può restare inerti! Gli esiti del Tavolo Adduce, a dir poco drammatici, certificano una spesa sanitaria nuovamente fuori controllo a fronte di servizi su tutto il territorio calabrese insufficienti e non in grado di garantire neanche i LEA. 

CATANZARO. L’associazione Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore e l’istituto De Nobili proseguono le loro attività congiunte per l’alternanza scuola-lavoro. Ieri sono stati nei reparti pediatrici del Pugliese-Ciaccio per la giornata mondiale dei diritti dei bambini. Presente anche l’assessore alle politiche sociali del Comune di Catanzaro, Lea Concolino.

LAMEZIA. Per domani, 23 novembre alle 15, nella sede di Midia scrl in via Enrico Toti 89/A a Lamezia Terme è in programma un incontro informativo e formativo sulla degustazione e differenziazione degli oli extra-vergini di oliva e sul percorso didattico.

 Oggi pomeriggio ad Arcavacata di Rende – sala stampa Unical si terrà presentazione di ”Cibo amico, studio proficuo” l’iniziativa che con le aziende aderenti alla rete di Campagna Amica e con il fondamentale contributo dell’Università e dei gestori delle mense porta il cibo “made in Calabria” sulle tavole della culla del sapere calabrese che forma la classe dirigente.

Ci sono zone d'Italia in cui le conquiste delle donne sembrano non essere mai arrivate. E una di queste è Crotone, dove abortire è impossibile. Una cosa incredibile visto che esiste una legge da 39 anni, la legge 194 del 1978, che garantisce a tutte le donne il diritto ad interrompere una gravidanza. A Crotone e provincia le donne per vedere riconosciuto un loro diritto devono spostarsi altrove.

Cassano allo Jonio. Assegnata al Comune di Cassano allo Jonio la villa confiscata al boss della 'ndrangheta Vincenzo Forastefano. Antonio Lavorato, per conto dell'Agenzia nazionale per i Beni confiscati, ha consegnato al sindaco, Gianni Papasso, il decreto di assegnazione e le chiavi della villa, confiscata nel 2010.

Pagina 1 di 66