Mercoledì, 10 Maggio 2017

Lamezia. Salute e sicurezza sul lavoro, bando Inail per incentivi alle imprese. Incontro con il direttore dell'istituto Caterina Crupi

LAMEZIA. Si è tenuta nella sala consiliare di via Perugini una commissione congiunta della VI e VII presiedute dai consiglieri comunali Armando Chirumbolo e Giuseppina Raso, con all'ordine del giorno “le modalità di partecipazione delle imprese agli incentivi offerti dal bando Isi Inail per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

I lavori si sono aperti con i saluti e ringraziamenti per la loro presenza al Direttore Generale Inail della Calabria D.ssa Caterina Crupi a cui è stato rivolto un augurio di buon lavoro da parte dell'Amministrazione Comunale per la sua nomina al vertice dell'istituto da settembre 2016; saluti e auguri anche alla dottoressa Annarita Lofrano, responsabile Attività Produttive e alla dottoressa Di Benedetto Rossella, coordinatrice Contarp. I lavori sono proseguiti con la relazione del Direttore Crupi, che ha precisato di aver apprezzato questo incontro promosso dall’amministrazione comunale finalizzato a divulgare questo importante strumento per tutte le imprese. Nella sua relazione tecnica, la dottoressa Crupi ha precisato che i destinatari degli incentivi sono le imprese anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento. L’Inail ha reso disponibili per la Regione Calabria complessivamente 7.092.945,00 euro. Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:
1. Progetti di investimento
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.
Dal 19 aprile fino al 5 giugno, nella sezione "Accedi ai servizi online" del sito Inail le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda.
Le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda, utilizzando il codice identificativo a esse attribuito. I lavori si sono conclusi fissando un seminario di approfondimento con la partecipazione di tutte le categorie di imprese interessate al bando. Nei prossimi giorni verrà indicata la data.